CAMPO DI SCAVO ARCHEOLOGICO 2016 A SCOLACIUM (KR)

27 aprile 2016
Tema: Scavi e ricognizioni

Per tutti gli interessati martedì 10 maggio 2016 a partire dalle ore 19.00 ci sarà la presentazione del campo.

Per il 2016 il Gruppo Archeologico Jonico (GAJ) ha organizzato un campo di scavo estivo in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria nel Parco Archeologico di Scolacium (www.scolacium.it).

Si continuerà l’attività di scavo iniziato nel 2014 in una necropoli tardo romana, individuata ad est dei resti dell’anfiteatro romano del parco archeologico di Scolacium.

La partecipazione al campo è riservata ad archeologi, antropologi, studenti in archeologia e materie similari. I volontari che non rientrano in queste categorie potranno partecipare al campo, ma si occuperanno di attività correlate allo scavo.

I soci potranno partecipare grazie all’accordo siglato tra i due gruppi archeologici. Vi ricordiamo che per partecipare sarà necessario iscriversi al GAM o al GAJ per essere coperti da assicurazione che è richiesta per legge. Per informazioni telefonare ogni martedì, dalle 18.00 alle 20.00, presso la nostra sede. È necessario anche essere coperti da vaccinazione antitetanica in corso di validità e possedere scarpe da cantiere anti-infortunistiche. Per gli studenti è possibile ottenere un attestato per Crediti Formativi Scolastici.

IMG_5494

DA SKYLLETION a SCOLACIUM a SCYLACEUM .
La città greca di Skylletion fu fondata, secondo la tradizione, dall’eroe ateniese Menesteo, o addirittura da Ulisse, al ritorno della guerra di Troia, ma pochi sono i dati sicuri. Della polis greca non si conoscono i tratti e i limiti a causa della sovrapposizione della colonia romana. Una discreta quantità di materiale ceramico a figure rosse e a vernice nera databile tra il IV e il III secolo a.C. testimonia la vitalità commerciale della città durante l’occupazione dei Bretti. Il centro decadde nel II secolo a.C., dopo la sconfitta di Annibale.  Il sito divenne oggetto di interesse da parte dei romani che, per iniziativa di Caio Gracco , fondarono, nel 123-122 a.C., la Colonia Minervia Scolacium. In età giulio-claudia (I secolo a.C. – I secolo d.C.) la città visse un momento di particolare floridezza, raggiungendo un ruolo primario nel Bruttium romano. Con il III secolo d.C. molti insediamenti produttivi, eletti a residenza dalla classe dirigente cittadina, furono arricchiti e ingranditi con proprietà fondiarie sempre più vaste fino a tutto il VI secolo. La guerra greco-gotica, combattuta tra il 535 ed il 552, segnò il declino di Scolacium. Nel VII-VIII secolo gli abitanti abbandonarono la fascia costiera cercando un posto più arroccato nell’entroterra per difendersi dagli attacchi dal mare.

Ai limiti della città, lungo i principali assi stradali, si sviluppavano le aree di necropoli, le città dei morti, in uso tra l’ età repubblicana e il IV secolo. Sono state evidenziate due necropoli lungo la statale 106 jonica che segue il tracciato della via costiera romana. Altre due necropoli sono collocate, invece, l’una a sud-ovest del teatro, l’altra lungo l’attuale strada provinciale per Borgia, corrispondente all’antica via istmica.

TURNI DI SCAVO

2 settimane dal 3 Luglio al 16 Luglio;
2 settimane dal 17 Luglio al 30 luglio;
2 settimane dal 31 luglio al 13 Agosto.

Per ogni turno il numero massimo di partecipanti sarà di 25. L’orario di lavoro va dalle ore 8.00 alle ore 16.00, con una pausa a metà mattina. Il pomeriggio si trascorre al mare e nei week-end sono previste visite presso alcuni dei siti di maggiore interesse del comprensorio.
Tre sere a settimana saranno tenute lezioni teoriche sulla storia e l’archeologia nonchè dimostrazioni pratiche.

Il costo è di € 350,00 per due settimane e comprende il vitto, l’alloggio in camerate da 6 con bagni e docce in comune e i trasporti in loco.

L’iscrizione al campo di scavo tramite il Gruppo Archeologico Milanese prevede un contributo del 10% sul costo di partecipazione agli studenti.

Potete scaricare qui il regolamento di partecipazione ai campi da firmare all’atto dell’iscrizione.

Per tutti i soci GAM interessati è possibile acquistare la trowel (cazzuola) da archeologo al prezzo agevolato di 15 euro!!