Dai Vandali ad Al Andalus – Andalusia archeologica

22 dicembre 2017  
Tema: Visite culturali

  Viaggio di studio da venerdì 27 aprile a sabato 5 maggio 2018

 bALEO

L’Andalusia è la Regione più calda e passionale della Spagna, lì nascono tutte le tradizioni più sentite dagli spagnoli e vi si svolgono le feste più caratteristiche e vivaci del Paese. Il cuore dell’Andalusia è un susseguirsi di uliveti, campi di girasole e case coloniche dai tetti bianchi. Segnata da una storia dalle profonde radici islamiche, l’Andalusia è forse una delle regioni più culturalmente lontane dall’Europa occidentale. Terra di flamenco, fieste e tauromachia, questa regione offre all’Europa un patrimonio, d’origine tanto spagnola quanto moresca, in cui sono annoverati artisti tra i più illustri della nostra cultura, quali Vélazquez, Picasso e Federico García Lorca. La bellezza dell’Andalusia si coglie nell’esotismo dei palazzi islamici, nei minuscoli villaggi senza tempo, negli aspri paesaggi montuosi e sulle lunghe spiagge. Vicinissima all’Africa, ricca di paesaggi montuosi tra cui si staglia il bianco abbacinante di antichi villaggi racconta una storia importante e la testimonia attraverso i suoi siti archeologici d’epoca fenicia e romana, l’affascinante architettura araba, attraverso il racconto delle conquiste sulla via delle Americhe e ai mille contrasti che dal periodo dei re cattolici ai giorni nostri si sono alternati nella cronaca della vita di un intero popolo.

i voli LOW-COST EASYJET e RYANAIR
27/04/2018                   MALPENSA T2 p. 16:40           MALAGA a.        19:15

05/05/2018                   SIVIGLIA p.         20:05            MALPENSA T2 a. 22:35

Venerdì 27 aprile 2018  MILANO MALPENSA T2 – MALAGA – TORREMOLINOS

Ritrovo dei Signori partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa, terminal 2, alle ore alle ore 14:40. Disbrigo delle formalità d’imbarco e alle ore 16:40 partenza con volo low-cost Easyjet per Malaga. All’arrivo, ore 19.15, trasferimento privato alla vicina Torremolinos e sistemazione in hotel cat. 4 stelle; cena e pernottamento.

Sabato 28 aprile 2018  TORREMOLINOS – MALAGA

Prima colazione a buffet; cena e pernottamento in hotel. Pranzo libero. Alle ore 9:00 incontro con la nostra guida e intera giornata dedicata alla visita di Malaga ricca di storia, fondata dai Fenici e conquistata successivamente da Greci, Romani e Arabi. Visita del Teatro Romano, dell’Alcabaza (fortezza moresca) e dell’imponente Cattedrale dell’Incarnazione. E’ previsto inoltre l’ingresso al Museo Picasso (Malaga è fiera di aver dato i natali a uno dei massimi artisti del Novecento e il museo a lui dedicato è ospitato in un palazzo rinascimentale, tra i più nobili edifici cittadini) ed al Museo Archeologico Provinciale, la cui collezione conta più di 15.000 reperti archeologici.

Domenica 29 aprile 2018  TORREMOLINOS – RONDA – ACINIPO – ANTEQUERA

Prima colazione a buffet, cena e pernottamento in hotel; pranzo libero. Intera giornata dedicata all’escursione guidata a Ronda, alle rovine di Acinipo e ad Antequera. Prima tappa a Ronda, città di antica origine situata nella zona montuosa che chiude a nord la provincia di Malaga. La bellezza dei suoi monumenti, il fascino antico del suo cuore arabo e il contesto naturalistico davvero unico, rappresentato dal torrente Guadalevín che separa con una spaccatura profondissima la parte vecchia della città da quella moderna, la rendono una delle città d’arte più apprezzate dell’Andalusia. Di notevole interesse il settecentesco Puente Nuevo che sovrasta il Guadalevín, principale via di accesso alla città medievale, la Ciudad, la cui eccezionale posizione ne ha fatto un luogo quasi imperdibile, tanto che i re cattolici riuscirono a espugnarla solo nel 1485. La Ciudad conserva l’impianto medievale, con strette strade tortuose su cui affacciano antichi edifici. Proseguimento per la visita delle rovine romane dell’antica polis di Acinipo: questa città racchiusa da mura romane risale al I secolo d.C. È importante segnalare però che vi furono insediamenti umani fin dal Neolitico, ne sono testimonianza i resti archeologici rinvenuti. Fu indubbiamente una città strategica grazie alla sua posizione a mille metri sul livello del mare. Conserva ancora il teatro, il foro e le terme romane. La vicinanza a giacimenti minerari e la fertilità delle sue terre sono altrettanti aspetti indicativi che spiegano il continuo insediamento umano. E’ previsto l’ingressi ai Bagni Arabi. A seguire proseguimento per Antequera, piccola città che, a causa della sua particolare posizione geografica, ha avuto nei secoli un’importante funzione strategica.  La storia di questo territorio affonda nella preistoria: nelle immediate vicinanze della città appaiono tre grandi dolmen, monumenti funebri megalitici, patrimonio dell’Unesco: il dolmen del Romeral, la cueva de Viera (un sepolcro a galleria) e la cueva del Menga, che presenta all’ingresso interessanti incisioni antropomorfe. La fortezza dell’Alcazaba racconta la storia delle dominazioni della città: di origine romana, fu poi ricostruita dai visigoti e dagli arabi, per poi essere conquistata dai cristiani dopo un lungo assedio, nel 1401. Sotto l’Alcazaba si dipana un centro storico di aspetto barocco, segnato dalla presenza di numerose chiese e da palazzi nobiliari dalle caratteristiche inferriate alle finestre.

Lunedì 30 aprile 2018  TORREMOLINOS – GROTTE DI NERJA – FRIGILIANA – GRANADA

Prima colazione a buffet e partenza per Nerja per l’ingresso e la visita guidata alle Grotte di Nerja, sistema di grotte dove, oltre ad impressionanti concrezioni calcaree, sono presenti pregevoli pitture rupestri antropomorfiche ed i resti di una sepoltura del 6300 a.C. Proseguimento per Frigiliana, uno dei migliori esempi di pueblos blancos andalusi posto lungo la Costa del Sol. Una passeggiata libera tra le sue stradine acciottolate vi farà scoprire angoli di incantevole bellezza, tra il bianco abbagliante degli edifici, i tetti rossi e le porticine color pastello; numerosi i monumenti di interesse storico e artistico, come la Chiesa di San Antonio da Padua. Pranzo libero. Nel tardo pomeriggio raggiungerete Granada. Sistemazione in hotel cat. 4 stelle; cena e pernottamento

Martedì 1 maggio 2018  GRANADA

Prima colazione a buffet, cena e pernottamento in hotel. Pranzo libero. Dopo la prima colazione incontro con la guida e intera giornata dedicata alla visita guidata a piedi e in bus della città. I settecentottantuno anni di dominio musulmano hanno lasciato tracce indelebili nella città, ai piedi delle bianche vette della Sierra Nevada. L’Alhambra e l’Albaicin, rispettivamente la cittadella dei sovrani musulmani e il quartiere in cui si stabilirono i mori dopo la Reconquista, creano un quadro urbanistico e monumentale assolutamente unico nel panorama europeo. La mattinata sarà dedicata alla scoperta della parte moderna e cattolica. Il punto di riferimento iniziale è la Plaza de Isabel la Catolica, grande e moderna piazza così chiamata per il monumento alla regina e a Cristoforo Colombo. Arretrato rispetto a quest’ultima è il Corral del Carbon, il mercato di grano e caravanserraglio arabo dei primi del trecento, oggi mercato di prodotti artigianali. Visiterete inoltre la Cattedrale voluta da Carlo V come atto di omaggio nei confronti dei re Cattolici Ferdinando e Isabella. Sui fianchi della collina omonima sorge il quartiere di Albaicin, tradizionalmente diviso in una zona più bassa, detta Alcazaba Cadima e in un’altra più alta, l’Albaicin vero e proprio che in arabo significa “quartiere dei falconieri”; di impronta ancora fortemente araba, è il più bel quartiere di Granada, con le tipiche case “Carmenes” granadine, le stradine acciottolate e le splendide vedute sull’Alhambra. Si prosegue verso il Sacromonte, il quartiere famoso per le sue grutas, grotte abitate che hanno la particolarità di mantenere una temperatura costante d’inverno e d’estate. Un tempo abitate dai gitani, le grotte si stanno trasformando in alloggio per gruppi di giovani che vivono in comunità.  Il pomeriggio sarà invece dedicato alla visita dell’Alhambra, dall’arabo “la città rossa”, vero e proprio insediamento murato che occupa la maggior parte del colle della Sabika e che rappresenta il punto più alto dell’arte moresca in Andalusia. L’Alcazaba, la fortezza che chiude a ovest l’Alhambra, è la parte più antica di tutto il complesso; dalla sommità della torre più alta, la torre della vela, si ha una notevole vista sull’Alcazar, la residenza dei sovrani mori di Granada, un insieme di diversi edifici risalenti a epoche successive. Dopo cena trasferimento in autopullman privato in uno storico locale per la visione di un appassionante spettacolo di flamenco. Rientro in hotel al termine e pernottamento.

Mercoledì 2 maggio 2018  GRANADA – CORDOBA – CARMONA – SIVIGLIA

Prima colazione a buffet in hotel e partenza per Cordoba incontro con la guida e visita dell’importante città, culla fra il 700 ed il 1100 di una delle più tolleranti civiltà d’Europa dove arabi, cristiani ed ebrei coabitavano in perfetta armonia. Ne è prova la Mezquita-Catedral, la cattedrale della città, frutto della trasformazione in chiesa di una delle più splendide moschee mai erette. Costituita da una fortezza quadrilatera, ha porte decorate ad ogni lato. Molto ben conservato è anche il patio de los Naranjos, l’antico cortile delle abluzioni. Il puente romano, lungo 240 metri, rappresenta invece il più significativo lascito della lunga e feconda presenza romana nella città. Si visiterà inoltre il Museo Archeologico, con la significativa collezione dedicata alla preistoria. Pranzo libero e proseguimento per Carmona; la città, grazie alla sua fertile campagna, ha conosciuto diverse fasi di prosperità, anche nelle epoche più antiche, come testimoniano la grande necropoli romana e altri importanti rinvenimenti archeologici. La necropoli si trova su una bassa collina all’estremità opposta di Carmona ed è particolarmente degna di nota: il sito contiene più di 900 tombe scavate nella roccia risalenti al periodo a cavallo tra il II secolo a.C. e il IV secolo d.C., spesso affrescate e con molte urne funerarie ancora intatte. Di fronte si trova un anfiteatro in parte scavato. Si visiterà inoltre l’alcazar, struttura difensiva eretta dai romani e successivamente trasformata dai re almohadi, che conserva ancora un tratto della antiche mura. Al termine proseguimento in bus per Siviglia e sistemazione in albergo cat. 4 stelle; cena e pernottamento.

Giovedì 3 maggio 2018    SIVIGLIA

Prima colazione a buffet, cena e pernottamento in hotel; pranzo libero. Incontro con la guida e intera giornata dedicata alla visita di questa incredibile città, dall’aspetto esotico e solo apparentemente sonnolento, i cui abitanti conservano una devozione difficilmente riscontrabile altrove. Non stupisce quindi che il massimo monumento, la cattedrale, sia la più vasta chiesa gotica al mondo, e che la sua edificazione sia durata un centinaio di anni. Al suo fianco si erge la Giralda, l’antico minareto della moschea che occupava il sito della cattedrale, diventata nel tempo il simbolo della città (solo visita esterna). Dell’Alcazar Reale, tuttora residenza dei sovrani in città, stupisce sapere che venne volutamente edificato in stile arabo da Pietro il Crudele, feroce monarca cristiano del Trecento. A est del complesso sorge il barrio de Santa Cruz, pittoresco quartiere luogo di celebri suggestioni letterarie (era il quartiere tanto di Rosina quanto di Don Giovanni), sviluppatosi sull’area che fu per secoli abitata dalla popolazione ebraica di Siviglia. Seguirà una brevissima visita del centro storico, creato nel Cinquecento a sostituzione della fitta trama architettonica medievale. La giornata terminerà alla Casa de Pilatos, una lussuosa residenza del XVI secolo frutto della passione del proprietario per lo stile rinascimentale italiano che, fuso all’architettura araba, è considerato il prototipo del palazzo andaluso. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio

Venerdì 4 maggio 2018   SIVIGLIA – JEREZ – CADICE – BAELO CLAUDIA

Prima colazione a buffet, cena e pernottamento in hotel; pranzo libero. Intera giornata dedicata all’escursione guidata a Jerez, Cadice e Baelo Claudia. Prima breve sosta a Jerez de la Frontera, nella vasta pianura che precede l’Atlantico, celebre per la produzione di vino. Per la sua posizione la cittadina fu avamposto arabo del regno di Granada. Pregevole l’Alcazar, residenza costruita dal califfo di Cordoba nell’XI secolo, con la moschea interna, frequentata dai soli abitanti del palazzo; attraverso un moderno giardino in stile moresco si giunge alla zona dei bagni arabi. La città è celebre per la scuola di equitazione, la più antica e rinomata di Spagna e per le bodegas, le cantine dove ancora viene conservato l’ottimo vino di Jerez, fatto conoscere al mondo dagli inglesi, che ne storpiarono il nome in sherry.  Nei pressi della Scuola di Arte equestre sorge l’ottocentesco Palacio Atalaya, detto Palacio del Tiempo, che accoglie una notevole esposizione di antichi orologi. Per motivi di tempo sarà possibile solo la visita esterna ai monumenti. Proseguimento per Cadice, porto fenicio già dal XII secolo, formato da due parti quasi antitetiche: il quartiere storico, al vertice di un promontorio che si incunea nell’Atlantico è segnato da strette vie, su cui si affacciano case con verande protette da vetri e torri di vigilanza; la città moderna è una sottile lingua di terra, tagliata da larghi viali squadrati e orlata da una lunghissima spiaggia bianca. Si visiterà il Museo di Cadice, che accoglie un’ottima sezione archeologica, eccezionale per quanto riguarda la colonizzazione fenicia, con gioielli e due sarcofaghi antropomorfi. Di notevole interesse anche l’Oratorio de la Santa Cueva, che vanta una elegante cupola ornata da tre affreschi di Goya. Proseguimento verso sud fino a raggiungere il sito archeologico di Baelo Claudia, città romana che raggiunse l’apogeo nel I secolo d.C. e di cui si visitano significativi resti sulla spiaggia di Bolonia. Nata come centro di preparazione e vendita del garum e di altri prodotti ittici, la località assunse importanza tanto da essere sede di giustizia e da venire dotata di un teatro. Il rientro a Siviglia è previsto nel tardo pomeriggio.

Sabato 5 maggio 2018   SIVIGLIA – ITALICA – AEROPORTO SIVIGLIA – AERPORTO MALPENSA T2

Prima colazione a buffet in hotel e mattinata a disposizione per liberi approfondimenti. Verso le ore 13:00 partenza per la vicina Italica. Visita guidata dei resti dell’antica Colonia Aelia Augusta Italica, fondata da Scipione l’Africano nel 206 a.c. e, all’apogeo dell’impero, città tra le più importanti della Penisola iberica, luogo natale degli imperatori Traiano, Adriano, Teodosio e del poeta Silio Italico. Distrutta dagli arabi nel VII secolo, fu abbandonata per oltre un millennio finchè la nascente passione per l’archeologia ne fece luogo di scavi. Rimangono leggibili le vestigia dell’ampio anfiteatro, del teatro e delle terme, ma l’interesse è catturato soprattutto dai mosaici rimasti in loco. Al termine proseguimento per l’aeroporto di Siviglia e disbrigo delle formalità di imbarco; partenza con il volo low-cost Ryanair delle ore 20:05 per Milano Malpensa T2, dove l’atterraggio è previsto per le ore 22:35.

 

ATTENZIONE: SI CHIEDE AI SOCI PARTECIPANTI SPIRITO DI ADATTAMENTO, COLLABORAZIONE E DISPONIBILITÀ. SI CONSIGLIANO VIVAMENTE SCARPE COMODE E ABBIGLIAMENTO ADEGUATO.

TUTTI I SOCI PARTECIPANTI DOVRANNO ESSERE MUNITI DI CARTA DI IDENTITA’ E TESSERA DEL GAM VALIDA PER L’ANNO IN CORSO.

 *******

Condizioni di partecipazione:

  • Viaggio riservato a solo soci con tessera valida per l’anno in corso.
  • I PARTECIPANTI SONO TENUTI A SOTTOSCRIVERE IL “REGOLAMENTO PER I VIAGGI”.

Prenotazione entro martedì 13 febbraio 2018.

Modalità di pagamento

  • Il contributo richiesto con un minimo 25 partecipanti è di 1.740,00 Euro/socio in camera doppia più eventuali adeguamenti
  • il contributo richiesto con più di 30 partecipanti, è di 1.640,00 Euro/socio in camera doppia più eventuali adeguamenti
  • Il supplemento singola è di 310,00 Euro (totale di 8 pernottamenti, sono disponibili 5 camere)
  • Anticipo di 600,00 Euro da pagare entro il 13 febbraio 2018.
  • Saldo da pagare entro il 27 marzo 2018.

Dove pagare

  • presso la sede in corso Lodi 8/C, ogni martedì dalle 18 alle 20, assegno o contanti.
  • oppure mediante bonifico bancario intestato a: “Gruppo Archeologico Milanese

Dati per bonifico: Unicredit Banca; c/c 5322689; ABI 02008; CAB 01628 IBAN IT 45 U 02008 01628 000005322689.

L’iscrizione è obbligatoria! Ricordarsi di mandare comunicazione dell’avvenuto pagamento via mail, telefono o di persona alle responsabili dei viaggi. Il solo pagamento non dà diritto a partecipare.

La quota comprende

Voli low-cost Easyjet e Ryanair come sopra indicato – 1 bagaglio a mano di dimensioni massime 55x40x20 cm e di peso massimo 10 kg – 1 bagaglio in stiva da 15 kg all’andata e 20 kg al ritorno – tasse aeroportuali – tour dell’Andalusia con bus ad uso esclusivo e con ottime e selezionate guide locali – assistenti parlanti italiano agli aeroporti spagnoli – sistemazione in collaudati alberghi cat. 4 stelle in camere doppie con servizi privati – trattamento di mezza pensione – acqua in caraffa a ciascun pasto – spettacolo di flamenco, inclusi trasferimenti dall’hotel a/r – ingressi ai monumenti sotto indicati – assicurazione medico/bagaglio e contro le penalità di annullamento – cartine ed materiale informativo – omaggio Centocittà viaggi – assistenza Centocittà viaggi 24 ore da Bergamo – mance.

La quota non comprende

Trasferimenti per e dall’aeroporto di Malpensa – tutti i pranzi – bevande ai pasti – facchinaggi – extra di carattere personale – tutto quanto non espressamente indicato ne la voce “la quota comprende”

Annullamenti e Penalità

In caso di rinuncia, fino alla data stabilita per il saldo verrà reso l’intero importo della caparra ad eccezione delle eventuali spese già sostenute e non rimborsabili, nonché eventuali penali per prenotazioni già effettuate, che saranno poste a carico del socio rinunciatario. Successivamente alla data fissata per il saldo, verrà trattenuto il 100% della cifra versata. In caso di annullamento del viaggio, i soci saranno integralmente rimborsati. Il socio rinunciatario potrà farsi sostituire da altro socio, purché alle stesse condizioni (ad es. per la scelta della camera). Il GAM deve essere informato di un’eventuale rinuncia almeno 7 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza.

Sono inclusi gli ingressi ai seguenti monumenti:

Malaga: Cattedrale, Alcabaza, Teatro romano, Museo Picasso, Museo Archeologico provinciale. Ronda: Bagni arabi. Acinipo: rovine del teatro romano. Antequera: Sito archeologico. Grotte di Nerja. Granada: Alhambra e Generalife; Cattedrale.  Cordoba: Mezquita-Catedral; Museo Archeologico. Carmona: Necropoli romana.  Siviglia: Cattedrale , Alcazar reale, Casa de Pilatos. Jerez: cantina di Sherry. Cadice: Museo di Cadice, Oratorio de la Santa Cueva. Baelo Claudia: resti archeologici. Italica: resti archeologici.

Questo è un programma di massima, che in fase di attuazione potrebbe subire delle lievi variazioni non dipendenti dalla nostra volontà.

Per prenotazioni, informazioni e chiarimenti, contattare:

Maria Ottaiano tel. 02.8910435 (dopo le ore 18 gg lav.), cell.3478289771, mariaottaiano22@gmail.com


 

 

Viaggio studio ad Albenga, l’antica Alba Ingauna, alla scoperta della città romana e medievale

21 dicembre 2017  
Tema: Visite culturali

Sabato 24 febbraio

Visiteremo il Museo Navale Romano e la Mostra permanente Magiche Trasparenze. Pranzo presso il Ristorante Le Anfore. Nel pomeriggio visita guidata al centro storico: le torri, la Piazzetta dei Leoni, la Cattedrale, la chiesa di Santa Maria in Fontibus, il Palazzo Vescovile e il Battistero. Ritrovo in via Paleocapa dalle ore 7:15; partenza in pullman GT alle ore 7:30 precise. Rientro previsto a Milano ore 19:30 circa. Attività riservata ai soci: ricordatevi di portare la tessera GAM. Costo € 80, max 35 posti disponibili, prenotazione e pagamento entro martedì 16 gennaio 2018. La visita si effettuerà solo con un numero di soci superiore a 20.

DSCN0622Small


Viaggio: “TRA ETRUSCO E MEDIOEVO”

6 dicembre 2017  
Tema: Visite culturali

 “A Prato e Pistoia, tra Tumuli, paesaggi naturali e mura trecentesche”

Viaggio di studio 16 – 18 marzo 2018

 2f9a93bbd7cee252b1ca9d1a4be428f1f8b9b1

L’itinerario inizia da Prato che, come altri borghi e città della Toscana, può vantare comuni e antichissime origini Romane; ma il primo vero nucleo abitato si forma in epoca Longobarda. Notevoli le testimonianze artistiche, specialmente Romaniche e Gotiche, racchiuse dentro le mura Trecentesche.

La Storia Sociale e artistica del nostro Medioevo nasce a Pistoia, è qui infatti che presero corpo le prime lotte fra fazioni, Bianche e Nere, ed è sempre qui che si fissarono i canoni di un Romanico pesante ed elegante, ma aperto a influssi originari.

Passeggiata tra tracce di collinette artificiali: “Tumulo Etrusco di Montefortini“, alto attualmente circa 12 metri con un diametro massimo di oltre 70 metri, all’interno del quale sono collocate due tombe a camera. La più antica (640-630 a.C.), indagata nel 1982, è a pianta circolare (tholos); la seconda (625-575 a.C.), riportata alla luce nel 1966, è a pianta rettangolare.

La tomba a tholos ha una cella circolare del diametro di oltre sette metri e di altezza di poco superiore ai tre metri: ad essa si accedeva tramite un vestibolo rettangolare chiuso da un enorme lastrone che ancora oggi sbarra l’accesso dal corridoio a cielo aperto (dromos). Alcuni anni dopo la costruzione della tholos, a seguito di un crollo forse dovuto ad un terremoto, venne realizzata l’adiacente tomba a camera rettangolare costituita da un monumentale corridoio (dromos) a cielo aperto lungo più di 13 metri e largo 2,80 e con un’altezza di circa 3,50 metri. Un grande portale trilitico consente l’accesso al vestibolo quadrangolare e quindi alla cella con copertura a lastroni aggettanti a falsa volta. I ricchi corredi d’entrambe le tombe, conservati presso il civico museo di Artimino, pur se molto frammentari ci danno un’immagine della ricchezza di questa famiglia etrusca.

Tomba dei Boschetti, poco distante si trova la tomba etrusca, ridimensionata da lavori agricoli e formata da una cella a pianta rettangolare, a cui si accede tramite un vestibolo pavimentato con un’unica lastra. Le pareti sono costituite da grandi lastre di arenaria infisse verticalmente. Qui sono stati recuperati frammenti di collane in vetro blu, resti di armi in ferro e vasi di ceramica con figure nere e rosse. L’oggetto più importante è però la pisside d’avorio ricavata da una zanna di elefante.

 Venerdì 16 marzo 2018

Ritrovo in via Paleocapa angolo Piazza Cadorna, dalle 7:15. Partenza in pullman GT per Prato alle 7:30 precise. Arrivo previsto ore 11:30 circa. Pranzo Libero. Ore 14:00 incontro con la guida, alla Cattedrale di Santo Stefano. La pieve fu fondata probabilmente nel V secolo; l’opera di ampliamento e ristrutturazione, iniziata intorno alla metà del XII secolo, trasformò la modesta costruzione delle origini in una delle chiese romanico-gotico più notevoli del territorio toscano. Visita alla cappella maggiore (affreschi di Filippo Lippi) e Museo dell’opera del Duomo (Pulpito di Donatello e scavi archeologici medievali) Ore 17:00 visita guidata al Museo del Tessuto che ospita anche la Mostra “Il capriccio e la ragione. Eleganze del Settecento Europeo“. L’edificio del Museo del Tessuto era una fabbrica di produzione laniera risalente all’Ottocento, e quindi un esempio di recupero di archeologia industriale. Al termine trasferimento all’Hotel, cena e pernottamento.

Sabato 17 marzo 2018

Prima colazione in hotel. Ore 8:30 partenza per la Villa Medicea “Ambra”, la villa di Lorenzo il Magnifico a Poggio a Caiano. Splendido esempio d’architettura rinascimentale, fu fatta edificare da Lorenzo de’ Medici e dai suoi eredi su disegno di Giuliano da Sangallo tra il 1485 e il 1520 circa; rimase sempre residenza estiva sino alla morte di Giangastone (1737) ultimo discendente dei Medici. I lavori al giardino verranno intrapresi soltanto sotto Cosimo I (fra il 1542 e il 1552), venne piantato il giardino segreto e le aiuole destinate alla coltivazione di alberi nani da frutto. Ore 11:00 trasferimento a Comeana e visita alle tombe del tumulo etrusco di Montefortini e di Boschetti. Proseguimento per Artimino. Pranzo Libero. Ore 15:00 visita guidata al Museo Archeologico Nicosia di Artimino, nato per raccogliere le testimonianze etrusche dei siti archeologici della zona. Visita al borgo Medievale di Artimino, alla pieve di San Leonardo e all’esterno della villa Medicea di Artimino. Al termine della visita rientro in hotel, cena e pernottamento.

Domenica 18 marzo 2018

Prima colazione in hotel. Ore 8:15 carico bagagli pullman. Ore 9:30 Pistoia, Pieve S. Andrea è una chiesa pistoiese dell’VIII secolo, dedicata a sant’Andrea Apostolo, la Pieve si affacciava sulla via Francigena, uno dei più importanti percorsi dei pellegrinaggi Medioevali. Il Pulpito della chiesa è il capolavoro di Giovanni Pisano, iniziato nell’anno 1298 e terminato 1301. Camminando per La Sapienza via nuova arriviamo in Piazza Duomo. Visita Atrio palazzo Potestà, Palazzo del Comune, Palazzo dei Vescovi (tutto esterno) e si vede il Battistero di epoca Longobarda, che deriva dall’antica chiesa di santa Maria in Corte, detto il Ritondo. La Cattedrale con l’Altare Argenteo e reliquiario del Ghiberti, la Croce dipinta di Coppo di Marcovaldo, frammenti del coro e pulpito di Guglielmo nella cripta, monumento al poeta Cino da Pistoia. Piazza della Sala con Pozzo del Leoncino, Chiesa S. Giovanni Fuorcivitas (esterno e se aperto interno), Madonna dell’Umiltà (cupola del Vasari). Cimena Eden (1912 – Liberty). Fregio dell’Ospedale del Ceppo, S. Ignazio (Organo Hermans Hermans del 1664, altare del Bernini, tela di Pietro da Cortona). Ore 12:30 Pranzo al Ristorante “Santopalato”. Ore 14:00 Pistoia Sotterranea, sotto all’ospedale del Ceppo per scoprire il percorso archeologico. Ore 16:30 a Palazzo dei Vescovi visita del percorso sotterraneo archeologico. Nell’area interessata dagli scavi è stato allestito un percorso archeologico attrezzato, costituito dai reperti mobili esposti entro apposite vetrine e dalle testimonianze lasciate in situ. Queste consentono la lettura delle diverse stratigrafie alle quali concorrono i pannelli illustrativi. Il percorso consente quindi un lungo cammino nella storia del palazzo e degli edifici che l’hanno preceduto. Verso le 17:30 partenza per Milano dove contiamo di arrivare attorno alle 21:00 circa.

ATTENZIONE:

* SI CHIEDE AI SOCI PARTECIPANTI SPIRITO DI ADATTAMENTO, COLLABORAZIONE E DISPONIBILITÀ. SI CONSIGLIANO VIVAMENTE SCARPE COMODE E ABBIGLIAMENTO ADEGUATO.

* TUTTI I SOCI PARTECIPANTI DOVRANNO ESSERE MUNITI DI CARTA DI IDENTITA’ E TESSERA DEL GAM VALIDA PER L’ANNO IN CORSO.

HOTEL HERMITAGE ****,TEL. 055877244/0558777085-info@hotelherimitageprato.it, Via Ginepraia 112, Poggio a Caiano

Condizioni di partecipazione:

  • Solo per i soci: ricordatevi di portare la tessera valida per l’anno!
  • I Partecipanti sono tenuti a sottoscrivere il “Regolamento per i Viaggi”.

Prenotazione entro martedì 16 gennaio 2018.

Modalità di pagamento

  • Il contributo richiesto, con un minimo di 25 partecipanti e un massimo di 35 partecipanti, è di 300,00 Euro/socio in camera doppia più eventuali adeguamenti
  • Il supplemento singola è di 60,00 Euro (totale di 2 pernottamenti, sono disponibili 5 camere)
  • Anticipo di 100,00 Euro da pagare entro il 16 gennaio 2018.
  • Saldo da pagare entro il 13 febbraio 2018.

Dove pagare

  • presso la sede in corso Lodi 8/C, ogni martedì dalle 18 alle 20, assegno o contanti.
  • oppure mediante bonifico bancario intestato a: “Gruppo Archeologico Milanese”

Dati per bonifico: Unicredit Banca; c/c 5322689; ABI 02008; CAB 01628 IBAN IT 45 U 02008 01628 000005322689.

N.B. L’iscrizione è obbligatoria! Ricordarsi di mandare comunicazione dell’avvenuto pagamento via mail, telefono o di persona alla responsabile dei viaggi. Il solo pagamento non dà diritto a partecipare.

La quota comprende

Viaggio di A/R con pullman Granturismo, pernottamento in albergo a tre stelle comprensivo di prima colazione e cena, visite guidate, ingressi, il pranzo di domenica, mance.

La quota non comprende

Il pranzo di venerdì e di sabato.

Annullamenti e Penalità

In caso di rinuncia, fino alla data stabilita per il saldo, verrà reso l’intero importo della caparra ad eccezione delle eventuali spese già sostenute e non rimborsabili, nonché eventuali penali per prenotazioni già effettuate, saranno poste a carico del socio rinunciatario. Successivamente alla data fissata per il saldo, verrà trattenuto il 100% della cifra versata. In caso di annullamento del viaggio, i soci saranno integralmente rimborsati. Il socio rinunciatario potrà farsi sostituire da altro socio, purché alle stesse condizioni (ad es. per la scelta della camera). Il GAM deve essere informato di un’eventuale rinuncia almeno 7 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza.

Questo è un programma di massima, che in fase di attuazione potrebbe subire delle lievi variazioni non dipendenti dalla nostra volontà.

Per prenotazioni, informazioni e chiarimenti, contattare: presso la nostra sede Maria Ottaiano.


 

Visita alla nuova sezione delle arti applicate del Castello Sforzesco

9 novembre 2017  
Tema: Visite culturali

Sabato 2 dicembre – ore 11.00
Visita alla nuova sezione delle arti applicate del Castello Sforzesco, col privilegio di essere accompagnati dal conservatore, dott.ssa Francesca Tasso. Ritrovo sotto la Torre del Filarete. Attività riservata ai soci: ricordatevi di portare la tessera GAM. Max 25 posti disponibili: prenotatevi entro martedì 21 novembre

04_2


 

Viaggio in Andalusia

13 ottobre 2017  
Tema: Visite culturali

Cara Socia, Caro Socio,
stiamo progettando il prossimo viaggio dal 28 aprile al 05 maggio 2018,
la meta prevista  ” ANDALUSIA “.
Prima ancora di chiedere un anticipo d’iscrizione, abbiamo la necessità  di
conoscere in tempi brevissimi le adesioni di massima.
Vi preghiamo quanti fossero interessati di farcelo sapere, tassativamente entro il 18 ottobre.
Appena possibile manderemo il notiziario.


 

Visita alla mostra “Tra archeologia e antropologia nella ‘valle dei monaci': Lo scavo nella chiesa dei SS. Filippo e Giacomo a Nosedo”

9 ottobre 2017  
Tema: Visite culturali

Sabato 28 ottobre ore 9.30

Abbiamo l’opportunità imperdibile di ampliare la visita anche all’antico Complesso Monastico di Santa Maria della Vittoria,  normalmente precluso al pubblico, guidati da una funzionaria della Sovraintendenza.
E’ necessario anticipare il ritrovo alle ore 09.30
Per chi si è già iscritto alla visita fare attenzione all’orario anticipato dalle ore 9.30 alle ore 11.00
Antiquarium “Alda Levi” Via De Amicis 17. Attività riservata ai soci: ricordatevi di portare la tessera GAM. Prenotarsi entro martedì 17 ottobre

image001


Gita a Torino Alla scoperta della città romana e medievale

3 ottobre 2017  
Tema: Visite culturali

Sabato 25 novembre

Jpeg

Accompagnati dai soci del Gruppo Archeologico Torinese alla scoperta della città romana e medievale, visiteremo poi il Museo di Antichità di Torino – Museo Archeologico Nazionale del Piemonte. Pranzo con menu tipico piemontese al ristorante “Il Berchet”. Il pomeriggio è libero: con lo stesso biglietto si possono visitare tutti i Musei Reali: Palazzo Reale, i Giardini Reali, la Biblioteca e l’Armeria Reale, la Galleria Sabauda, Palazzo Chiablese e la Cappella della Sindone. Ritrovo in via Paleocapa, dalle ore 7:00; partenza in pullman GT alle ore 7:30 precise. Rientro previsto a Milano ore 18:30 circa. Attività riservata ai soci: ricordatevi di portare la tessera GAM. Costo € 80,00, max 25 posti disponibili, prenotazione e pagamento entro martedì 3 ottobre. La visita si effettuerà solo con un numero di soci superiore a 15.


Gita alla mostra “i Longobardi, il Mediterraneo e l’Europa” a Pavia

18 luglio 2017  
Tema: Visite culturali

Sabato 14 ottobre 2017, ore 10

13763_170_Longobardi_620

In concomitanza della mostra saranno aperti lo scavo archeologico presso la Chiesa di San Marino e il recupero della cripta di S. Eusebio, oltre a itinerari di visita a: S. Giovanni Domnarum, Seminario Vescovile, S. Michele alla Pusterla e Torre, S. Maria delle cacce, S. Felice, S. Stefano, S. Pietro in Ciel d’Oro. Trasferimento con mezzi propri: ritrovo direttamente al Castello Visconteo (a 15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Pavia) alle ore 10:00. Costo € 15. Attività riservata ai soci: ricordatevi di portare la tessera GAM. Max 25 posti disponibili, saldo entro martedì 12 settembre. La visita si effettuerà solo con un numero di soci superiore a 15.


 

 

Visita alla mostra “Un’impresa archeologica milanese. Gli scavi di Achille Vogliano a Tebtynis e Medînet Mâdi”

21 maggio 2017  
Tema: Visite culturali

Sabato 27 maggio, ore 11

Visita alla mostra al Museo Archeologico(corso Magenta 15). Quota 5€ per la guida e per il museo non si paga niente, basta presentare la tessera del Gruppo Archeologico.

Manifesto Milano in Egitto-001.jpg


Visita guidata ai resti nascosti tra le cantine del Grand Hôtel et de Milan, un negozio di via Montenapoleone e Porta Nuova

10 maggio 2017  
Tema: Visite culturali

Giovedì 25 maggio – ore 17.00
L’archeologa Valeria Gerli, ci accompagnerà a scoprire i resti nascosti tra le cantine del Grand Hôtel et de Milan, un negozio di via Montenapoleone e Porta Nuova. Quota 12 €; massimo 12 posti disponibili, affrettatevi a prenotarvi entro martedì 9 maggio.

Solo per i soci: ricordatevi di portare la tessera.

Mediolanum_romana


Pagina successiva »